Fra le varie attività che il D.Lgs.81/08 richiede al Datore di lavoro vi è la corretta conservazione ed utilizzo delle scaffalature.

A tale proposito le norme UNI EN 15635 e UNI EN 11636 definiscono una serie di azioni riconducibili a controlli, verifiche ed ispezioni a cui devono essere sottoposte con periodicità le scaffalature, porta-pallet, cantilever, …etc.

Una delle azioni da svolgere riguarda l’ispezione periodica annuale eseguita da un esperto qualificato, atta ad individuare la completezza delle documentazioni ed il grado di sicurezza strutturale degli elementi che costituiscono la scaffalatura.

Altre azioni che devono essere valutate riguardano la collocazione e l’utilizzo di tali strutture in azienda dislocate su territori a rischio sismico, in questi casi l’esperto qualificato può essere d’aiuto per conoscere l’adeguatezza delle strutture possedute o di futuro acquisto.

Si ricorda inoltre che tutte quelle strutture sprovviste di documentazioni d’origine od installate da personale non qualificato, dovranno essere oggetto di consulenza tecnica per redigere la documentazione di conformità.